Metodi di Approfondimento Diagnostico ed Esempi di Trattamenti Ambulatoriali

Il caso di patologia ( disturbi infiammatori quali perdite vaginali, prurito, bruciore, irregolarità mestruale, dolori al basso addome, perdite ematiche intermestruali, dolore ai rapporti sessuali ecc. ) la visita ginecologica diventa necessaria per diagnosticare e risolvere i disturbi.
E' possibile contestuamente alla visita effettuare esami specifici ( colposcopia, ecografia, papt test, tampone vaginale, ecc. ), per completare la diagnosi e l'indicazione terapeutica.

Ecografia di supporto alla visita, anche flussimetria Doppler ed Ecografia 3D e 4D

L'ecografia è diventata oggi per il ginecologo un insostituibile alleato per fornire alle proprie pazienti una diagnosi più accurata.
Dai primi apparecchi, che fornivano immagini molto approssimative, si è passati a quelli attuali sempre più progrediti, che arricchiti del Doppler e delle immagini in 3 e 4 dimensioni, consentono una diagnostica più chiara e dettagliata.
Sono particolarmente spettacolari le immagini in 3D e 4D in gravidanza che consentono la visione diretta del volto del feto.

Colposcopia diagnostica con eventuali biopsie

La colposcopia è l'indagine di secondo livello, per la diagnosi precoce dei tumori del collo dell'utero, della vulva, della vagina da effettuare se il pap test è patologico.

Lo strumento dotato di una lente e di una sorgente luminosa, che ingrandisce l'immagine, consente di individuare non solo i tumori avanzati, ma anche le displasie, cioè le lesioni precancerose che se non trattate tempestivamente possono progredire verso il carcinoma invasivo.
Sotto guida colposcopica è possibile effettuare biopsie, trattare condilomi, asportare polipi ect.

Terapia condilomi

I condilomi acuminati sono una manifestazione dell'infezione da HPV di tipo principalmente 6 e 11, che si manifesta a livello principalmente delle muscole genitali sia nell'uomo che nella donna, ma non solo, interessando talvolta il cavo orale o la congiuntiva.
La terapia, a seconda dei casi, può essere medica o chirurgica, attraverso varie modalità: elettroterapia, laserterapia, crioterapia.

Inserimento e rimozione spirale (IUD)

La spirale o IUD è un metodo contraccettivo di lunga durata ( dai 2 ai 5 anni ) che richiede l'inserimento endouterino ambulatoriale con finalità contraccettiva ma anche terapeutica ( IUD medicati a progesterone ).

TAMPONE CERVICALE E VAGINALE

Il tampone vaginale, cioè il prelievo delle secrezioni con dispositivi tipo cotton fioc, è di aiuto nella diagnostica delle infezioni genitali, che possono essere causate da innumerevoli agenti patogeni: batteri, protozoi, virus.
Un'attenta visita associata eventualmente alla colonscopia, consente la diagnosi nella maggior parte dei casi. Quando non è sufficiente si ricorre al tampone che viene esaminato a fresco ed in cultura. Sul tampone è possibile eseguire l'antibiogramma, cioè testare vari farmaci come antibiotici e/o antimicotici.

Lucca

Medicitalia (clicca qui)

La Dottoressa Lucia Vecoli risponde alle lettrici.
Torna su